Legno composito: come pulirlo, 5 consigli da chi se ne intende

legno composito

Il legno composito di Ecolegno è un materiale di facile manutenzione con i normali prodotti di pulizia

 

Cominciamo col dire che la speciale composizione di Ecolegno lo rende un materiale resistente alla muffa, ai funghi, all’acqua e agli agenti atmosferici quindi è adatto sia per gli interni che per gli esterni; inoltre, non si surriscalda né si raffredda in base alla temperatura, non si scheggia né si scolora col tempo, nemmeno se rimane a lungo sotto i raggi del sole. Tutto questo senza bisogno di una manutenzione speciale.

Detto ciò, ovviamente si tratta sempre di una superficie che va pulita, sia che si trovi dentro che fuori casa. Vediamo allora 5 accorgimenti da tenere presenti per evitare di rovinare un prodotto di alta qualità con qualche errore banale.

 

Detergenti neutri e delicati per legno composito

Esistono in commercio numerosi prodotti di pulizia dedicati specificamente al legno composito, che sicuramente possono fare al caso vostro. Potete scegliere uno di questi prodotti oppure anche un semplice un detergente per legno che sia delicato, neutro e non aggressivo; in ogni caso, meglio spendere qualche euro in più ma avere la certezza di portare a casa un detergente di alta qualità.

 

Nessuna paura dell’acqua

A differenza del legno naturale, che teme l’umidità, Ecolegno è un materiale perfettamente resistente all’acqua. Per la pulizia quotidiana potete quindi usare un prodotto neutro per il legno: applicatelo con uno straccio o un’idropulitrice, tamponate e infine risciaquate con acqua.

 

Niente oli o vernici

Grazie alla sua composizione altamente innovativa e tecnologica, Ecolegno non ha bisogno di una manutenzione speciale ma può essere trattato come qualunque tipo di pavimento o rivestimento. Non avrete bisogno di macchinari speciali né di oli, vernici o trattamenti particolari: un altro motivo per cui possiamo dire che Ecolegno è ecologico e rispettoso dell’ambiente.

 

Cosa fare in caso di macchie delicate su legno composito

Sebbene Ecolegno sia molto resistente, può capitare che si macchi per qualche motivo. Per le macchie delicate basterà un sapone neutro per lavatrice come quello di Marsiglia: applicatelo sulla macchia, tamponate e risciaquate. Se la macchia è oleosa, entro le 24 ore potete usare uno sgrassatore, lasciarlo agire per 30 minuti e poi risciacquare; se sono trascorse più di 24 ore sarà invece più appropriato uno smacchiatore.

 

E per le macchie ostinate?

Se la macchia non se ne vuole andare nemmeno dopo il trattamento con il sapone per lavatrice, potete ricorrere allo sgrassatore universale, lo stesso che si usa per pulire il piano cottura. Lasciatelo agire sulla macchia per almeno 30 minuti e poi sciacquate, avendo cura di non lasciare residui del prodotto sul legno composito.


«